spello vista da fuori 620x420 Spello: città dei fiori e dell'arte, il capolavoro dell'Umbria

Spello: città dei fiori e dell’arte, il capolavoro dell’Umbria

Conosciuta ormai da anni per le “Infiorate del Corpus Domini”, Spello, la città dei fiori e dell’arte, saprà ammaliarvi con le sue bellezze architettoniche e paesaggistiche in ogni momento dell’anno!

spello 10 Spello: città dei fiori e dell'arte, il capolavoro dell'Umbria

Se esistesse una classifica dei borghi più belli d’Italia vi assicuro che Spello sarebbe al primo posto.

Non conosco città tanto antica e tanto ben conservata da rievocare il passato già al primo sguardo.

Come si può rimanere impassibili di fronte a questo borgo?

L’antica cinta muraria protegge ancora le case e il suo popolo.

Torri e campanili si innalzano verso il cielo e la natura esplode tutt’intorno  risaltandone il fascino.

Ci troviamo in una posizione unica, alle pendici del Monte Subasio, in Umbria.

HISPELLUM PER I ROMANI

spello romana Spello: città dei fiori e dell'arte, il capolavoro dell'Umbria

Se oggi Spello la città dei fiori, è riconosciuta come uno dei luoghi più incantevole di tutta Italia lo era anche al tempo dei romani.

Veniva chiamata ” Hispellum Splendidissima Colonia Iulia” ed ebbe una posizione importantissima sia sotto Augusto che sotto Costantino.

Con l’arrivo dei barbari, Spello perse tutto il suo valore.

Venne conquistata dai Longobardi che la sottomisero al potere del Ducato di Spoleto.

Rimase invischiata nelle lotte tra Guelfi e Ghibellini e solo nel ‘500 tornò nelle mani del Conte Baglioni, il Signore di Perugia.

SPELLO OGGI

Spello Spello: città dei fiori e dell'arte, il capolavoro dell'Umbria

E’ difficile credere che questo borgo così tranquillo abbia avuto una storia così travagliata.

Esternamente sembra semplicemente un bellissimo involucro vuoto.

E’ così perfettamente strutturato  e ricco di testimonianze del suo passato da non lasciare spazio alla fantasia.

Il silenzio che lo circonda è interrotto solo dal rumore del vento e il canto degli uccelli.

Vi basterà entrare da Porta Consolare, la porta principale della città per scoprire che questo borgo è vivo più che mai!

Spello la città dei fiori. PERCHE’?

spello 9 1024x576 Spello: città dei fiori e dell'arte, il capolavoro dell'Umbria

Bè, basterà guardarvi intorno per capire perchè Spello è denominata “città dei fiori”!

Ogni balcone, ogni sporgenza, ogni scalino e ogni rientranza delle case è ornata di coloratissimi fiori.

Non c’è un angolo di Spello in cui non compaiano i fiori.

E’ la sua caratteristica principale.

Se da fuori ci era apparso serio ed imponente ora non lo è più..

Ogni petalo ravviva la pietra calcarea del borgo rendendolo unico agli occhi del visitatore!

Da questo amore per i fiori è nata una grande manifestazione che ci rende orgogliosi in tutta Italia!

LE INFIORATE DI SPELLO

Infiorata spello Spello: città dei fiori e dell'arte, il capolavoro dell'Umbria

Foto di Claudio Capretta fotoamatore

Ogni anno nella domenica del corpus domini tappetti e quadri a tema religioso creati con i fiori colorano le strade della città.

Sono dei veri capolavori d’arte.

Gli infioratori dedicano un’intera notte a preparare le loro opere anche se a monte c’è un anno intero di organizzazione.

E’ una tradizione molto antica.

Inizialmente i fiori venivano lanciati a caso nella via principale .

Infiorate Spello Spello: città dei fiori e dell'arte, il capolavoro dell'Umbria

Foto di Claudio Capretta fotoamatore

Oggi c’è dietro un lavoro incredibile che impegna gli infioratori tutto l’anno.

Anche la raccolta e la scelta dei fiori è accuratamente pianificata.

Ahimè, c’è una parte triste in questa storia.

Tanto impegno e tanto lavoro per solo poche ore di gloria.

Alle 11.00 del mattino parte la processione del Corpus Domini e indovinate dove cammina il sacerdote?

Eh si, proprio sopra ai fiori … 🙁

Non preoccupatevi, la festa prosegue con le taverne e la musica dal vivo!

Cosa vedere a Spello la città dei fiori.

Spello 6 Spello: città dei fiori e dell'arte, il capolavoro dell'Umbria

Ho la fortuna di vivere ad un passo da Spello e di poterla visitare anche quando non c’è nessuno.

E’ questo il mio consiglio.

Scegliete un gi