img 8183 Corinaldo e la festa dei folli, quando il Medioevo diventa a colori!

Corinaldo e la festa dei folli, quando il Medioevo diventa a colori!

Corinaldo è un piccolo borgo medievale in provincia di Ancona ad un passo dalla ben più nota Senigallia ed ospita una festa molto particolare…”la festa dei FoLLi”…

English Corinaldo e la festa dei folli, quando il Medioevo diventa a colori! French Corinaldo e la festa dei folli, quando il Medioevo diventa a colori! Spanish Corinaldo e la festa dei folli, quando il Medioevo diventa a colori!

Corinaldo: il Medioevo a colori !

img 8296 Corinaldo e la festa dei folli, quando il Medioevo diventa a colori!Questo borgo immerso nelle campagne marchigiane è un vero gioiello e domina dall’alto con i suoi torrioni , campanili e l’imponente cinta muraria (perfettamente conservata) che lo abbraccia e lo protegge come il più prezioso dei tesori.

All’interno delle mura l’atmosfera è ancora medievale: non è difficile, fantasticare su come doveva essere passeggiare in costume d’epoca tra le vie di questo borgo illuminato solo da torce mentre i nobili banchettavano e organizzavano tornei.

A pochi passi dall’ingresso una lunga scalinata chiamata “La Piaggia”, attira la nostra attenzione. In mezzo c’è un img 8275 Corinaldo e la festa dei folli, quando il Medioevo diventa a colori!pozzo, con una storia particolare, infatti, sembra che un contadino, con un sacco di farina per la polenta, stanco si appoggiò sul pozzo e la farina cadde tutta nel suo interno! Per rimediare l’uomo cercò di recuperarlo calandosi nel pozzo, le donne del paese , non vedendolo risalire iniziarono a dire che aveva preferito rimanere nel pozzo a mangiarsi tutta la polenta.

img 8282 Corinaldo e la festa dei folli, quando il Medioevo diventa a colori!Da questa leggenda nasce la rievocazione storica de “La Contesa del Pozzo della Polenta”, il paese ritorna indietro nel tempo tra re, regine,fanti, dame, arcieri, cavalieri, sbandieratori e musicisti (ogni anno a Luglio).

Corinaldo ha mille storie tra cui quella di Scuretto, il ciabattino del paese, che invece di utilizzare il denaro mandato dal figlio, che viveva in America, per costruire una casa li buttava tutti nel bere. Un giorno il figlio, sospettoso, chiese una fotografia per vedere come procedevano i lavori! Scuretto allora, costruì solo la facciata della casa e la mandò al figlio che credendogli, continuò a mandare soldi. Quella casetta è rimasta ancora così, solo con la facciata!!!

Corindaldo è bello tutto l’anno ma il motivo che mi ha spinto a visitarlo è “La festa dei Folli”!!img 7996 Corinaldo e la festa dei folli, quando il Medioevo diventa a colori!

Ogni anno il 25 Aprile, centinaia di corridori e non , si riuniscono per una corsa attorno alle mura del paese!!

Cosa c’è di strano vi chiederete?

Durante la corsa i partecipanti devono sporcarsi con delle farine coloratissime!!

img 7889 Corinaldo e la festa dei folli, quando il Medioevo diventa a colori!Questa manifestazione prende spunto dalla “Color Run” famosa in America.

Non c’è un vincitore, la corsa è solo un modo per stare in compagnia, divertirsi e fare festa!!

Finito il conto alla rovescia tutti gli iscritti devono lanciare in aria le farine e accompagnati dalla musica iniziano questa folle corsa!!

5 km intorno al borgo e noi possiamo seguirli salendo tra torrioni e passaggi sopra leimg 8183 Corinaldo e la festa dei folli, quando il Medioevo diventa a colori! mura!!

C’è chi corre davvero, chi cammina e chi addirittura si mescola tra i turisti nel borgo….ma non è importante perchè lo scopo è già stato raggiunto prima della partenza: una giornata all’insegna della felicità!!

Io mi sono davvero divertita molto anche senza infarinarmi, è bello vedere ancora che le persone se la spassano con le piccole cose!

img 8160 Corinaldo e la festa dei folli, quando il Medioevo diventa a colori!Passeggiamo ancora per il paese che sembra davvero infinito ma è bello perdersi nelle vecchie tradizioni.

Uscendo dal borgo entriamo nel mondo dei colori, le strade sono gialle, celesti, arancioni e rosa: anche al più triste tornerebbe il buonumore!!

La festa continua a Corinaldo tra stand gastronomici, bancarelle, musica e danze!!

Dopo una giornata così ci sentiamo un po’ più colorati anche noi e torniamo a casa con la certezza che una manciata di farina può davvero cambiare il Mondo!!

Silvia ♥

macchina fotografica Corinaldo e la festa dei folli, quando il Medioevo diventa a colori!

Per le altre foto clicca qui !

Ciao, aiutami a condividere :)

Leave a reply