milano skyline Dall'alba a notte fonda in giro per Milano

Dall’alba a notte fonda in giro per Milano

Ciao ragazzi, una nuova avventura mi aspetta: i castelli della Baviera!! Ma prima dobbiamo fare una sosta necessaria: Milano!!

 

Ciao, aiutami a condividere :)

11 comments

  1. L'Irriverente 26 Febbraio, 2017 at 22:20 Rispondi

    “…ma poi végnon chi a Milan”.
    Spero sia stata una tappa piacevole: a volte c’è la curiosità di sapere che cosa pensa chi passa di qui e ci vede da fuori, perché è ben diversa la visione di chi vive qui da quella di chi ci viene dall’esterno. Buon viaggio – ma forse sono così in ritardo che sei già tornata da un pezzo… 😉

    • Silvia Wanderlust 27 Febbraio, 2017 at 02:25 Rispondi

      Ogni volta Milano mi sorprende….è come se si lasciasse scoprire un po’ alla volta!! Fino a pochi anni fa non l’amavo molto, oggi ho cambiato completamente opinione …. bella,bella,bella Milan!! 😁

      • L'Irriverente 27 Febbraio, 2017 at 08:42 Rispondi

        All’inizio, infatti, è un po’ scostante: l’impressione dev’essere di caos, cemento, aria malsana. Poi impari ad apprezzare i piccoli particolari che custodisce gelosamente, capisci che non tutto il cemento vien per nuocere – soprattutto quello d’altri tempi – e la sola preoccupazione rimane l’aria malsana, quel misto di caldaie condominiali dell’anteguerra, scarichi di SUV e fumi industriali che la città controbilancia alla meglio con un ottimo sistema sanitario: Milano ti fa ammalare, ma poi ti cura… più o meno. Ma di fronte a certe bellezze si può rischiare una gitarella.

Leave a reply