Ek Balam in Yucatan Ek Balam, l'antico giaguaro nero del Messico.

Ek Balam, l’antico giaguaro nero del Messico.


Ek Balam è uno dei siti archeologici più interessanti di tutto il Messico e allo stesso tempo uno dei meno conosciuti .

Quali antichi misteri potrà svelarci questo piccolo scrigno immerso nella giungla?

img 53051 1024x683 Ek Balam, l'antico giaguaro nero del Messico.

Il sito archeologico di Ek Balam si trova a pochi km dalla bella cittadina di Valladolid circondato da una fitta giungla.

Non fa assolutamente parte dei classici circuiti del turismo di massa motivo per cui ho deciso di inserirla nel mio tour!! 😀

Ho sempre considerato i Maya un popolo dall’influenza magica e sono certa che la mia visita in questo luogo non è stata casuale.

UN’ALTRO SITO ARCHEOLOGICO MAYA? NON PROPRIO!

ek balam tour 1024x683 Ek Balam, l'antico giaguaro nero del Messico.

Come ho già detto non è un sito molto visitato.

Questo risulta sconcertante in quanto Ek Balam è stato uno dei più grandi centri politico, culturale e religioso della civiltà Maya.

E’ davvero assurdo …

Inoltre è stata l’UNICA città Maya ancora popolata all’arrivo dei Conquistadores.

Gli scavi sono iniziati solo a metà degli anni ’90 perciò quello che vediamo oggi è solo la punta dell’iceberg dell’antica Ek Balam!!

Tutta la città è ancora sotto ai vostri piedi!!!

UN POPOLO DI ARTISTI

 ek balam statua 1024x768 Ek Balam, l'antico giaguaro nero del Messico.

Nessuna città di questo periodo raggiunse il progresso di Ek Balam soprattutto nel campo artistico.

E’ evidente in ogni edificio la cura e l’attenzione per i  dettagli.

Ogni scultura o pittura è puntigliosamente rifinita e nulla è lasciato al caso.

Divinità, uomini e animali sono le figure maggiormente rappresentate.

Ek balam è molto famosa per i suoi “pittori”.

Se osservate con attenzione i dipinti murali si notano ancora alcuni dei vivacissimi colori utilizzati.

Oggi la maggior parte delle rovine è in “bianco e nero” ma un tempo ogni cosa era a colori.

Provate ad immaginarvela!

LA CITTA’ DI EK BALAM

img 5230 1024x683 Ek Balam, l'antico giaguaro nero del Messico.

La prima cosa che risalta all’occhio è la differenza con il sito di Chichén Itzá.

 Ek Balam è molto “wild” e sembra quasi di essere tornati nel periodo in cui questa città era in pieno fermento.

Fin’ora sono state scoperte 45 strutture.

Si entra in città attraverso uno splendido arco di pietra e prima di raggiungere l’acropoli vi consiglio di visitare il Palazzo Ovale.

Vi accorgerete che la sua posizione è inclinata rispetto alla piazza in cui si trova.

Il motivo è semplice, questo palazzo è un antico osservatorio astronomico.

Tra templi cerimoniali e il gioco della Pelota verrete ad un certo punto attirati dall’ incredibile acropoli di Ek Balam.

L’ACROPOLI

img 5246 1024x683 Ek Balam, l'antico giaguaro nero del Messico.

Non ho visto niente di simile in Messico.

Questa acropoli è lunga 162 metri e alta 32 .

Sembra una lunghissima scala verso il cielo interrotta a metà.

Forse noi non siamo degni di raggiungere la sua cima perciò iniziamo la scalata fino a dove ci è concesso! 😉

Che fatica, gli scalini sono molto ripidi perciò ci vuole tanta attenzione.

Quel che vi aspetta è un vero dono del cielo.

Il panorama è straordinario, la giungla vi circonda e alcune rovine sbucano qua e la tra gli alberi . 😀img 5271 1024x683 Ek Balam, l'antico giaguaro nero del Messico.

Ma c’è ancora qualcosa da scoprire ad Ek Balam infatti l’acropoli custodisce la tomba di re Ukit Kan Le’k Tok’.

La porta della tomba è unica una perfetta rappresentazione delle fauci spalancate di un giaguaro finemente decorata con motivi cari ai Maya.

STREGONERIA O GIOCHI DI PRESTIGIO?

ek balam tomb lrg Ek Balam, l'antico giaguaro nero del Messico.

Oltre a questa vi sono altre porte.

Qui appariva il sacerdote che sotto effetto di allucinogeni prevedeva gli eventi futuri.

Per rendere il tutto più scenografico, il sacerdote, grazie a delle illusioni ottiche ed all’uso di fumogeni appariva e scompariva da una porta all’altra.

Un piccolo trucchetto che lo faceva sembrare un più simile agli dei che agli uomini.

  IL GIAGUARO NERO

giaguaro Ek Balam, l'antico giaguaro nero del Messico.

Ek Balam significa giaguaro nero.

Balam, era il dio del mondo sotterraneo.

Associato al sole diventava simbolo di vita il giorno e di morte la notte.

Il giaguaro rappresentava anche la potenza terrestre.

In questo caso le varie sculture raffiguranti il giaguaro si ispirano a Kinieh-Ahau, dio del sole che di notte si trasforma in giaguaro nero.

 IL VILLAGGIO MAYA

img 5313 1024x683 Ek Balam, l'antico giaguaro nero del Messico.

Vicino al sito archeologico vive una piccola comunità Maya.

Queste persone vivono ancora in piccole capanne e dormono ogni notte … sull’amaca!!

Ho avuto la fortuna di assistere alla preparazione delle tortillas e soprattutto ho potuto assaggiare la cioccolata Maya ( é molto meglio la nostra) .


Ek Balam è un sito archeologico incredibile che nel futuro ci regalerà grandi novità sulla civiltà Maya.

Abbinato alla riserva di Rio Lagartos è un ottima idea per una giornata indimenticabile nella penisola dello Yucatan!!

Non perdetevela assolutamente!!

Silvia <3

Silvia ♥

Ciao, aiutami a condividere :)

2 comments

Leave a reply