Chichen Itza 1 L'emozione di trovarsi a Chichen Itza, uno dei siti archeologici più famosi del mondo!

L’emozione di trovarsi a Chichen Itza, uno dei siti archeologici più famosi del mondo!


Chichen Itza è uno dei grandi misteri che il popolo Maya ci ha lasciato in eredità. Scopriamo insieme questa straordinaria città immersa nella giungla.

img 4690 1024x683 L'emozione di trovarsi a Chichen Itza, uno dei siti archeologici più famosi del mondo!

IL SITO ARCHEOLOGICO PIU’ FAMOSO DEL MONDO

Ci troviamo a nord della penisola dello Yucatan, sicuramente l’aerea più affascinante di tutto il Messico in cui convergono natura, storia e … Mar dei Caraibi ! 😀

Chichen Itza è conosciuto soprattutto per el Castillo , la splendida piramide dedicata al dio Kukulkan !

Quel che ho scoperto è che, in realtà, è molto molto di più! 

I MAYA: QUESTI SCONOSCIUTI! 

img 4738 copia copia 1024x683 L'emozione di trovarsi a Chichen Itza, uno dei siti archeologici più famosi del mondo!

Purtroppo non abbiamo molte informazioni sulle popolazione precolombiane.

La nostra guida Elsa ha tenuto a ribadire più volte che la maggior parte delle informazioni sulla civiltà Maya sono solo supposizioni.

Perchè?

La colpa è da ricondurre ai nostri antenati europei.

Quando i conquistadores raggiunsero il Messico portarono con sé molti sacerdoti.


Quest’ultimi entrarono in contatto con i locali e vennero a conoscenza delle loro credenze religiose.

img 4700 copia copia 1024x683 L'emozione di trovarsi a Chichen Itza, uno dei siti archeologici più famosi del mondo!
Un duro colpo per i cattolici scoprire che i Maya adoravano un dio serpente, da sempre simbolo del male cristiano.

Così, su due piedi, decisero di distruggere ogni fonte di manoscritti di questa civiltà.

E’ per questo che ci sono tante stravaganti teorie su questo popolo, chissà magari c’è un fondo di verità!

Quello che davvero sorprende gli studiosi è il vertiginoso declino di una delle più fiorenti e avanzate civiltà di tutta la Terra.

Un  mistero che resterà tale per sempre.

ALLA SCOPERTA DI CHICHEN ITZA

img 4776 copia copia 1024x683 L'emozione di trovarsi a Chichen Itza, uno dei siti archeologici più famosi del mondo!

Alcune curiosità però sono arrivate fino a noi.

Ad esempio conosciamo le origini di questo nome.

Il nome Chichen Itza significa “Alla bocca del pozzo degli Itza”. Gli Itza, i “maghi dell’acqua”erano il popolo che predominava  nella zona nord dello Yucatan.

Il pozzo probabilmente era il Cenote Sagrado.

CALL TO ACTION chichen itza L'emozione di trovarsi a Chichen Itza, uno dei siti archeologici più famosi del mondo!

Il sito archeologico si estende per circa 3 km² ed è completamente circondato dalla giungla.

Certo, trovare delle bancarelle nel mezzo della giungla, non crea assolutamente l’atmosfera di mistero e curiosità che mi aspettavo!

CHICHEN ITZA COSA NON PERDERE:

img 4685 copia copia 1024x712 L'emozione di trovarsi a Chichen Itza, uno dei siti archeologici più famosi del mondo!

LA SALA DELLE MILLE COLONNE

img 4674 L'emozione di trovarsi a Chichen Itza, uno dei siti archeologici più famosi del mondo!

Sinceramente non le ho contate ma vi assicuro che erano perfettamente allineate tra loro!

Fate una prova e posizionatevi di fronte ad una colonna,vedrete che tutte le altre sembravano scomparire!!

Davvero molto suggestivo!


LA PIRAMIDE DI KUKULKAN

img 4721 L'emozione di trovarsi a Chichen Itza, uno dei siti archeologici più famosi del mondo!Il pezzo forte di Chichen Itza … El Castillo o meglio la piramide di Kukulkan ( il serpente piumato) !

Impossibile non restare a bocca aperta, è così bella che sembra che non sia passato un giorno dalla sua costruzione.

Questa “montagna di pietra”, è un gigantesco calendario: le 4 scale, con 90 gradini ciascuna, rappresentano 360 giorni; gli ultimi 4 e la piattaforma superiore della piramide, i 5 giorni nefasti.

img 4704 L'emozione di trovarsi a Chichen Itza, uno dei siti archeologici più famosi del mondo!

Nel giorno dell’equinozio di primavera il serpente piumato (Kukulkan) scende dalla piramide per fertilizzare la terra!

L’ombra del sole sui gradini crea l’immagine di un serpente che dall’alto della piramide scende fino a terra. :O 

Troppo avanti questi Maya!!

TEMPIO DEI GUERRIERI

img 4694 copia copia 1024x683 L'emozione di trovarsi a Chichen Itza, uno dei siti archeologici più famosi del mondo!

Vicinissimo alla piramide sorge un’altra piramide meno suggestiva ma altrettanto importante. In cima alla piramide c’è una statua che i Maya utilizzavano come altare per … i sacrifici ! Brrr

IL GIOCO DELLA PELOTA

Il gioco della pelota era un momento molto importante della vita dei Maya, un po’ come il nostro calcio con l’aggiunta dei sacrifici umani.

                         
img 4766 L'emozione di trovarsi a Chichen Itza, uno dei siti archeologici più famosi del mondo!Era associato al culto del Sole .

Il campo da gioco rappresentava la Terra, mentre la palla simboleggiava il Sole.

I Maya avevano la fobia che dopo il tramonto non tornasse più il giorno perciò la maggior parte dei sacrifici venivano effettuati affinchè il sole risorgesse!

In alcuni casi venivano uccisi degli uomini in altri il rito prevedeva un salasso da parte del sacerdote che doveva poi offrire il suo sangue agli dei.

Non sappiamo chi veniva sacrificato.

Forse era  il capitano della squadra vincente ovvero il più forte  o forse il giocatore che lasciava cadere la palla. Rimarrà un grande mistero.

La palla doveva o toccare uno degli o addirittura attraversarlo impresa praticamente impossibile visto che la palla pesava molti Kg e poteva essere toccata solo con le ginocchia, i fianchi e le spalle.

EL CARACOL

img 4791 copia copia 1024x683 L'emozione di trovarsi a Chichen Itza, uno dei siti archeologici più famosi del mondo!

Ultima tappa del sito “El Caracol”, l’osservatorio astronomico.

Grazie alle ombre proiettate dal sole all’interno della struttura, i Maya riuscivano a prevedere gli equinozi.

 Ai margini di El Caracol troviamo delle ampie coppe di pietra che venivano riempite d’acqua.

Gli astronomi Maya determinavano il loro fantastico calendario proprio osservando la volta celeste riflessa in queste coppe!!


Chichen Itza è stato il mio primo contatto con la civiltà Maya e i suoi misteri.

E’ un luogo meraviglioso ma ahimè troppo turistico … per fortuna la penisola dello Yucatan ha tantissimi siti incredibili meno conosciuti e soprattutto più selvaggi … proprio come piace a me!

Siete pronti a vivere a diventare Maya per un giorno?

9941638 171454765 1 s4 v1 L'emozione di trovarsi a Chichen Itza, uno dei siti archeologici più famosi del mondo!

Silvia ♥

Ciao, aiutami a condividere :)

14 comments

  1. Dona 21 aprile, 2017 at 13:56 Rispondi

    Ciao cara! Io nel 2002 sono riuscita a salire sopra… che ricordi meravigliosi! Da quella scalata poi è iniziato il calvario con le vertigini eh, però ne è valsa la pena!
    Comunque, in realtà ci sono vari scritti che ci giungono dalle popolazioni Maya. Dopo l’arrivo degli spagnoli e la cristianizzazione del Messico, molti preti trascrivevano in spagnolo quello che gli interpreti traducevano dalla lingua nahuatl (la lingua nativa dei Maya) allo spagnolo. Sono scritti difficili da reperire ma allo stesso tempo molto interessanti perchè mostrano un loro punto di vista che non ci aspetteremmo mai… come, ad esempio, loro hanno visto i coloni vestiti alla moda del ‘500 (assurda per loro!) sui cavalli (animali che non avevano mai visto!) 🙂 scriverò un articolo su questo 🙂 un abbraccio e grazie!

    • silvia 21 aprile, 2017 at 14:10 Rispondi

      Molto interessante… la nostra guida ci ha raccontato di un frate che iniziò a trascrivere in latino alcuni scritti Maya di nascosto ma non sapevo di questi libri!! Sai dove posso trovare informazioni? Comunque fortunatissima…sei riuscita a salire!! 😀

Leave a reply