Torre di Campese Isola del Giglio Autunno all'isola del Giglio

Autunno all’isola del Giglio


Il fiore all’occhiello dell’arcipelago toscano, l’Eden dei sub, una delle mete più gettonate delle estati italiane per le sue acque cristalline, un angolo di paradiso che preserva il suo fascino anche nelle fredde giornate autunnali!

img 6335 Autunno all'isola del Giglio

Devo ancora capire perchè non viaggio durante l’estate, il periodo in cui tutti si godono le meritate vacanze per me è off limits ed ecco che come arrivano i primi freddi (io odio il freddo :() mi ritrovo a stilare una lista infinita di luoghi, in Italia e non, da poter visitare fino all’arrivo della prossima estate!!

Se per i luoghi molto lontani aspetto il periodo ideale, per l’Italia e l’Europa no, con i suoi pro e i suoi contro: da un lato i luoghi saranno incontaminati dall’altro il freddo ci costringerà a fare meno attività del previsto !

Ed eccomi qua, in un giorno freddo e piovoso di Ottobre (purtroppo l’Inverno è già arrivato) intenta ad acquistare i biglietti per il traghetto che ci condurrà all’Isola del Giglio!!

img 6393 Autunno all'isola del Giglio

I traghetti partono da Porto Santo Stefano,un delizioso paese che si trova sul promontorio dell’Argentario! Un tempo però questo promontorio era un isolotto: con il passare degli anni, si sono naturalmente formate due lunghissime strisce di sabbia ( il tombolo della Giannella e il tombolo della Fenaglia) che lo collegano alla terraferma creando, oltre ad una piccola laguna,  uno scenario davvero suggestivo !!

Impieghiamo circa un’ora per raggiungere  Giglio Porto, il primo paese che visiteremo!

img 6276 Autunno all'isola del Giglio

L’isola ci appare subito per quel che è, un luogo ricco di vegetazione e prevalentemente montuoso in cui la natura selvaggia è la regina!!

Essendo l’isola al 90% selvaggia, i paesi da vedere solo solo 3: Giglio Porto, Giglio Castello e Giglio Campese, collegati tra loro da un’efficiente servizio di bus al costo di 2€!!

img 6296 Autunno all'isola del Giglio

Giglio Porto è, come dice il nome, il porto dell’isola! E’ qui che si arriva e da qui che si riparte, un piccolo paese dalle case colorate, ricco di bar e ristoranti…che  purtroppo qualche anno fa è stato lo sfondo di una tragedia marittima, il naufragio della Costa Concordia…. :'(

Da qui in primavera ed estate si possono raggiungere, sia a piedi che con la barca, alcune delle spiagge più accessibili del Giglio come la spiaggia delle Cannelle, delle Arenella e delle Caldane.

img 6381 Autunno all'isola del Giglio

Durante il tragitto in autobus per Giglio Castello ( si può salire a piedi ma non abbiamo l’abbigliamento adatto) ci rendiamo conto di quanto quest’isola sia veramente primitiva, nel senso buono del termine, un luogo davvero incontaminato!! 😀 Per raggiungere la maggior parte delle calette si deve per forza passare o per il mare o si devono percorrere dei sentieri non facili immersi nella vegetazione!! Per non parlare poi di quello che offre il mondo sottomarino, il Giglio è uno dei posti più incredibili d’Italia per fare snorkeling o attività subacquee!! 😀

img 6355 Autunno all'isola del Giglio

Ma ad Ottobre l’isola si riposa, le orde di turisti sono un ricordo lontano e lei si rigenera mostrandoci silenziosa le sue bellezze immacolate, le sue spiagge deserte e i suoi paesi poco affollati!

E così ci appare Giglio Castello, immerso nel silenzio, come fosse disabitato… restiamo veramente affascinati da questo borgo che si dirige verso il cielo,  dall’armonia creata dai suoi edifici, dal panorama incredibile che offre e dalle sue mura difensive, modellate su misura per lui… non venivo rapita in questo modo da un luogo da molto tempo…

img 6282 Autunno all'isola del Giglio

E’ stato bellissimo passeggiare per le strette di vie di questo borgo, seguirne le mura, perdersi nei suoi vicoli ciechi e raggiungere la terrazza panoramica spalleggiati dall’immensa rocca Aldobrandesca!!

D’estate probabilmente con un’infinità di visitatori, non c’è la stessa magia!! 😉

img 6301 Autunno all'isola del Giglio

Ogni stagione ha la sua sfumatura…

Dopo un ottimo pranzetto, riprendiamo il bus in direzione Giglio Campese… il tragitto in discesa pieno di curve ci fa assaporare di nuovo la bellezza di quest’isola: i colori del mare vanno dal turchese al blu intenso, la costa è un susseguirsi di scogli e piccole insenature e delle coloratissime vigne tappezzano le terrazze a picco sul mare!!

img 6347 Autunno all'isola del Giglio

Campese è di certo famoso per sua meravigliosa spiaggia di sabbia delimitata da un lato da un piccolo faraglione e dall’altro dalla torre medicea.

Ahimè, non riusciamo a scendere visto il forte vento freddo che tira (è la patria dei surfisti) ma vista dall’alto vi assicuro che vi farà sussurrare uno “wao” 😉 …

img 6368 Autunno all'isola del Giglio

E’ il momento di tornare sulla terraferma, risalire sul traghetto è sempre un po’ triste… è come accorgersi che  un bel sogno sta per finire…ma mi prometto che questo sarà solo un arrivederci!!

Il Giglio in autunno è stata una bellissima esperienza che mi ha fatto amare quest’isola nonostante non sia il suo periodo più forte… mi ha davvero entusiasmato e non vedo l’ora di ripetere quest’avventura, magari in primavera… non mi sento ancora pronta ad affrontare il fitto sciame dell’estate!! 😀

Silvia♥

Ciao, aiutami a condividere :)